Rss Feed


  1. Sprazzi di primavera: un timido sole, tutte le finestre aperte e un' arietta dolce fuori. Fà ben sperare, perciò eviterò di guardare le previsioni meteo. Odio le cattive notizie!


    Oggi di conseguenza pranzo leggero, una rivisitazione diciamo, del più classico dei classici, nata anche dall'esigenza di consumare almeno in parte il mega barattolo di meringhe al basilico fatte causa esubero di chiare d'uovo nel frigo (un ricicla ricicla che non vi dico...!). Dunque... Pomodori, i miei erano dei pomodori sardi, quelli di piccole dimensioni, rossi con le striature verde scuro. Burrata fresca, ma ci starebbe bene anche una buona mozzarella di bufala. Pesto di radicetta, questa verdura l'ho scoperta qui, dove vivevo prima non si trova, tecnicamente dovrebbe essere una varietà della cicoria, detta radicchio verde, in pratica non saprei, ho provato ad indagare ma  ci sono millemila varianti di questo tipo di ortaggio che per il momento ho glissato. Comunque l'aspetto è quello di un insalata novella, il sapore è amarognolo come quello del radicchio e leggermente piccantino tipo rucola. Nel complesso mi è piaciuto molto, e ho deciso di farci un pesto per condire questa caprese. Di seguito vi metto la ricetta del pesto e quella delle meringhe al basilico, che io ho aggiunto alla fine sbriciolate. L'abbinamento non mi sembrava niente male, se lo provate fatemi sapere le vostre gusto-impressioni!

    PESTO DI RADICETTA

    ingredienti per un vasetto medio (250g)

    3 mazzetti di radicetta
    50 g di pinoli
    50 g di parmigiano reggiano
    2 spicchi d'aglio
    5 foglie di basilico
    sale
    olio extravergine di oliva

    Pestare in un mortaio (se ne avete uno abbastanza capiente, altrimenti vada per il mixer..), l'aglio, la radicetta lavata ed asciugata benissimo e il basilico, unire poi i pinoli, pestare pestare, il parmigiano, e a filo l'olio. Deve avere una consistenza cremosa, non deve galleggiare nell'olio ne essere troppo asciutto. 

    MERINGHE AL BASILICO

    Le quantità per le meringhe sono queste:

    peso albumi = peso zucchero semolato

    quindi variano a seconda di quante meringhe volete fare. Io avevo 6 albumi, e ne sono venute fuori 3 teglie da forno, fate un po' voi...
    Per la procedura, vi rimando al post di Alessandra di Menù Turistico, non saprei spiegarvelo meglio. Se le volete aromatizzare al basilico, basta che alla fine aggiungiate delle foglie triturate finemente, nel mio caso 5 foglie, ma andateci piano, il sapore si sente tantissimo. Se le volete verdi, aggiungete anche qualche goccia di colorante per alimenti.
    |


  2. 2 commenti:

    1. Strawberry Claudia ha detto...

      Ma che bella ricettina!! Ti seguo grazie a spicchi del gusto se ti va di ricambiare http://fantasticarealta.blogspot.it/

    2. An Lullaby ha detto...

      Questa è poesia :D

    Posta un commento

    Grazie per essere passato! Lascia un commento anche tu!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001